Top

ASSISTENZA AL PERCORSO

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci la password presente nel tuo menù:

Clicca sul box desiderato e trova la domanda che cerchi

OPPURE

Inserisci almeno 3 caratteri

Indicazioni per rispettare il metodo

ATTENZIONE A:

  • NON CAMBIARE GLI ABBINAMENTI PROPOSTI, NE’ LE RICETTE
  • VARIARE I CIBI IL PIU’ POSSIBILE, RIPETERE MAX 2 VOLTE A SETTIMANA LA STESSA SCELTA (questa regola vale per tutti i pasti)

NO a:

  • SALE, di qualsiasi tipo – anche in acqua di cottura (salvo diverse indicazioni)
  • ZUCCHERO, anche quello integrale. Idem miele.
  • ogni tipo di ACETO (salvo diverse indicazioni)
  • ogni tipo di LATTE, anche poche gocce.
  • caffè al ginseng, orzo, infusi alla frutta
  • succhi, spremute
  • Caramelle, gomme da masticare, liquirizia, propoli
  • bibite, vino, birra, super alcolici, dadi, vino per cuocere e concentrati di pomodoro
  • saltare i pasti / digiunare

*Tutto ciò va evitato almeno fino al mantenimento che può prevedere da 1 a 3 giorni “diversi” a settimana!

SI a:

  • mangiare quanto si vuole, le quantità sono libere
  • usare cibi surgelati non salati e precotti

*Se per qualche tuo motivo personale ritieni di non riuscire a rispettare le indicazioni del Metodo probabilmente è meglio che interrompi il percorso e lasci posto ad altri. Grazie.

Modalità di preparazione e condimenti dei cibi

NO, nel primo mese no.

Come vede nel menù sono già presenti molte scelte. Altre alternative verranno date al prossimo appuntamento. La invitiamo a provare tutte le proposte indicate anche se all’inizio il gusto potrebbe non essere di suo gradimento (anche il cervello si deve abituare).

Category: Altro

Se il suo medico curante è stato avvertito della sua malattia ed è d’accordo nel proseguire il percorso il consiglio è quello di non saltare l’appuntamento, Paolo Bianchini può farle le giuste variazioni del menù per riprendere nei migliori dei modi il percorso di benessere e dimagrimento, deve considerare che praticamente tutti i farmaci interrompono il dimagrimento.

Category: Altro

In generale la quantità di acqua ideale si aggira tra 1,5/2 lt di acqua al giorno, per chi fa sport 3lt. Per il metodo è indifferente se naturale o gasata e se assunta a pasto o fuori pasto, l’importante è bere*! Per facilitare l’assunzione di liquidi si possono assumere durante la giornata anche tisane alle erbe amare, NO infusi alla frutta, liquirizia, menta o succo di limone*.

*L’acqua è in grado di penetrare nelle sostanze alimentari e dall’apparato digerente, attraverso il sangue, raggiunge tutti gli organi ed elimina le sostanze dannose dal corpo. Ecco perchè è indispensabile fornire acqua all’organismo!

*Il succo di limone difetta della fibre che hanno potere saziante e non si può usare da mettere nell’acqua.

Category: Altro

Al massimo 3 (colazione, metà mattina, pranzo entro le ore 14), amari o dolcificati con fruttosio (a seconda delle indicazioni presenti nel menù) per il resto della giornata si possono bere tisane alle erbe amare (no infusi alla frutta) ed ovviamente abbondante acqua.

Vedi domanda n° 9 in “Chiarimenti sui cibi e abbinamenti proposti nel menù”

Category: Altro

Se ho terminato il percorso e sono nel mantenimento posso conciliare l’evento con il mio giorno libero e quindi sgarrare liberamente.

Se sono nella fase dimagrante devo ovviamente cercare di sgarrare il meno possibile prediligendo le proteine (carne o pesce). In queste occasioni speciali vanno bene anche tipi di carne o pesce che non sono presenti nel menù e possono essere cucinate come si desidera anche se sono unte, grasse o salate. Cosi facendo posso concedermi una fetta di torta o panettone, colomba ma devo evitare primi piatti e alcool.

 

Category: Altro

La cosa migliore e più semplice è quella di portarsi l’avanzo della cena precedente all’interno di un tupperware, viceversa se sono nel mantenimento posso conciliare l’uscita con il mio giorno libero e quindi sgarrare liberamente.

Category: Altro

Eviti di assumere altri cibi rispetto a quelli indicati nel suo menù. Può liberamente frullare i cibi indicati in modo da poterli mangiare senza nessuna difficoltà, continuare a dimagrire e accelerare la guarigione riducendo l’infiammazione. Unica accortezza eviti di mangiare le uova se sta assumendo antibiotici della classe dei sulfamidici.

Category: Altro

Fino a quando non si inizia il mantenimento nel percorso non è presente il giorno libero perché la vera libertà è alimentarsi secondo ciò di cui ha bisogno il corpo, non di quello che ci impone il cervello o la società con le sue abitudini malsane.

Concluso il percorso dimagrante con il mantenimento ci saranno da 1 a 3 giorni totalmente “diversi” a settimana.


Si ricorda che quando si sgarra nella fase di dimagrimento il nostro “motore si ingolfa” e blocca completamente il dimagrimento, quindi è da evitare.

LA DONNA blocca il dimagrimento per circa 5/7 giorni

L’UOMO blocca il dimagrimento per circa 3/5 giorni

Category: Altro
  • Considerando per certo che stia seguendo con scrupolo e perfetta aderenza le indicazioni del suo menù
  • che non stia assumendo farmaci come antibiotici, antinfiammatori, cortisonici o contraccettivi,
  • che non stia vivendo un periodo di stress particolarmente intenso con nervoso ed arrabbiature quotidiane
  • che non abbia iniziato a praticare attività fisica,

Ci sono altre 2 possibilità:

  1. Dopo un periodo dimagrante il corpo può decidere di prendersi un meritato “periodo di riposo” anche di a 2/3 settimane. Tutto ciò è fisiologico e bisogna accettarlo rimanendo sereni. Il dimagrimento riprenderà in maniera del tutto naturale. Se ci si stressa si blocca ulteriormente il dimagrimento!
  2.  Se è vicino al suo obiettivo significa che ha raggiunto il suo peso forma e il suo fisico ha trovato quell’equilibrio ideale per il quale oltre non ritiene di perdere peso. In questo caso l’aspetto in studio per il mantenimento.

La velocità di dimagrimento la decide il nostro organismo, ci possono essere dei giorni in cui non si dimagrisce ed è inutile stressarsi pesandosi ogni giorni, l’importante è pesare meno ogni mese. 

VEDI ANCHE LA DOMANDA N° 1O NEL BOX “DOMANDE VARIE/ CURIOSITA'”

Category: Altro

Quando si sgarra nella fase di dimagrimento il nostro “motore si ingolfa” e blocca completamente il dimagrimento, quindi è da evitare.

LA DONNA blocca il dimagrimento per circa 5/7 giorni

L’UOMO blocca il dimagrimento per circa 3/5 giorni

Questo accade indipendentemente dal tipo di sgarro che si commette, non esiste uno sgarro meno grave o più grave, non c’entrano nulla le calorie o i grammi!

Il miglior rimedio è quello di proseguire i giorni post sgarro seguendo alla lettera le indicazioni del menù, evitando qualsiasi personalizzazione.

Il nostro corpo considera uno sgarro che interferisce negativamente sul dimagrimento:

  • mangiare qualsiasi tipo di alimento biochimicamente non idoneo
  • Non rispettare gli orari dei pasti (7/8.30; 12/13.30; 19/20.30; a dormire entro le ore 23 e sveglia entro le ore 8)
  • saltare i pasti / digiunare
  • assumere farmaci, medicinali omeopatici o integratori solubili
  • praticare attività fisica che stressa il corpo

*Se per qualche tuo motivo personale ritieni di non riuscire a rispettare le indicazioni del Metodo probabilmente è meglio che interrompi il percorso e lasci posto ad altri. Grazie.

Category: Altro

Praticare una regolare attività fisica fa certamente bene alla salute e questo è dimostrato da migliaia di studi internazionali tuttavia praticare sport può inibire il dimagrimento.

Vi spiego perché: durante l’attività fisica di intensità medio – alta il muscolo produce acido lattico, questo viene riversato nel sangue e trasportato nel fegato dove viene riconvertito in glucosio e riportato all’interno del muscolo. Questo glucosio in eccesso ovviamente passa nel pancreas dove secerne la secrezione di insulina che, a sua volta, inibisce la β-ossidazione ovvero quegli enzimi deputati al dimagrimento. Un processo fisiologico/biochimico semplicissimo ma che pochi (purtroppo) conoscono!

Come testimoniano i grandi medici dell’antichità, Ippocrate e Galeno, un corretto equilibrio alimentare è più importante di fare esercizio fisico.

Una volta raggiunto il dimagrimento desiderato si può  chiaramente svolgere regolare attività fisica.

Category: Altro

Quando ci si alimenta in maniera corretta ed equilibrata si producono alcuni ormoni definiti della “Sazietà”.

Uno di questi ormoni si chiama Colecistochinina (CCK)  ed è un ormone secreto dopo un pasto dal duodeno.

 

La conoscenza del sistema biologico che regola la fame e la sazietà è fondamentale per prevenire l’aumento eccessivo di peso, la diminuzione del metabolismo e linvecchiamento precoce.

Category: Altro

Gli spaghetti cotti al dente (massimo 5 minuti) hanno un indice glicemico basso (40), meno di pasta corta, ravioli o lasagne. Questo perché il processo di pastificazione che prevede l’estrusione della pasta determina la formazione di una pellicola protettiva, che contribuisce a rallentare la gelatinizzazione degli amidi durante la cottura e quindi la loro digestione.

L’indice glicemico basso determina un minor rilascio di insulina (aumentando di conseguenza il senso di sazietà), promuove l’ossidazione dei grassi e riduce la lipolisi; risulta quindi strategico per il nostro organismo.

Category: Altro
Chiarimenti su cibi e abbinamenti proposti nel menù

NO, nel primo mese no.

Come vede nel menù sono già presenti molte scelte. Altre alternative verranno date al prossimo appuntamento. La invitiamo a provare tutte le proposte indicate anche se all’inizio il gusto potrebbe non essere di suo gradimento (anche il cervello si deve abituare).

Category: Altro

Se il suo medico curante è stato avvertito della sua malattia ed è d’accordo nel proseguire il percorso il consiglio è quello di non saltare l’appuntamento, Paolo Bianchini può farle le giuste variazioni del menù per riprendere nei migliori dei modi il percorso di benessere e dimagrimento, deve considerare che praticamente tutti i farmaci interrompono il dimagrimento.

Category: Altro

In generale la quantità di acqua ideale si aggira tra 1,5/2 lt di acqua al giorno, per chi fa sport 3lt. Per il metodo è indifferente se naturale o gasata e se assunta a pasto o fuori pasto, l’importante è bere*! Per facilitare l’assunzione di liquidi si possono assumere durante la giornata anche tisane alle erbe amare, NO infusi alla frutta, liquirizia, menta o succo di limone*.

*L’acqua è in grado di penetrare nelle sostanze alimentari e dall’apparato digerente, attraverso il sangue, raggiunge tutti gli organi ed elimina le sostanze dannose dal corpo. Ecco perchè è indispensabile fornire acqua all’organismo!

*Il succo di limone difetta della fibre che hanno potere saziante e non si può usare da mettere nell’acqua.

Category: Altro

Al massimo 3 (colazione, metà mattina, pranzo entro le ore 14), amari o dolcificati con fruttosio (a seconda delle indicazioni presenti nel menù) per il resto della giornata si possono bere tisane alle erbe amare (no infusi alla frutta) ed ovviamente abbondante acqua.

Vedi domanda n° 9 in “Chiarimenti sui cibi e abbinamenti proposti nel menù”

Category: Altro

Se ho terminato il percorso e sono nel mantenimento posso conciliare l’evento con il mio giorno libero e quindi sgarrare liberamente.

Se sono nella fase dimagrante devo ovviamente cercare di sgarrare il meno possibile prediligendo le proteine (carne o pesce). In queste occasioni speciali vanno bene anche tipi di carne o pesce che non sono presenti nel menù e possono essere cucinate come si desidera anche se sono unte, grasse o salate. Cosi facendo posso concedermi una fetta di torta o panettone, colomba ma devo evitare primi piatti e alcool.

 

Category: Altro

La cosa migliore e più semplice è quella di portarsi l’avanzo della cena precedente all’interno di un tupperware, viceversa se sono nel mantenimento posso conciliare l’uscita con il mio giorno libero e quindi sgarrare liberamente.

Category: Altro

Eviti di assumere altri cibi rispetto a quelli indicati nel suo menù. Può liberamente frullare i cibi indicati in modo da poterli mangiare senza nessuna difficoltà, continuare a dimagrire e accelerare la guarigione riducendo l’infiammazione. Unica accortezza eviti di mangiare le uova se sta assumendo antibiotici della classe dei sulfamidici.

Category: Altro

Fino a quando non si inizia il mantenimento nel percorso non è presente il giorno libero perché la vera libertà è alimentarsi secondo ciò di cui ha bisogno il corpo, non di quello che ci impone il cervello o la società con le sue abitudini malsane.

Concluso il percorso dimagrante con il mantenimento ci saranno da 1 a 3 giorni totalmente “diversi” a settimana.


Si ricorda che quando si sgarra nella fase di dimagrimento il nostro “motore si ingolfa” e blocca completamente il dimagrimento, quindi è da evitare.

LA DONNA blocca il dimagrimento per circa 5/7 giorni

L’UOMO blocca il dimagrimento per circa 3/5 giorni

Category: Altro
  • Considerando per certo che stia seguendo con scrupolo e perfetta aderenza le indicazioni del suo menù
  • che non stia assumendo farmaci come antibiotici, antinfiammatori, cortisonici o contraccettivi,
  • che non stia vivendo un periodo di stress particolarmente intenso con nervoso ed arrabbiature quotidiane
  • che non abbia iniziato a praticare attività fisica,

Ci sono altre 2 possibilità:

  1. Dopo un periodo dimagrante il corpo può decidere di prendersi un meritato “periodo di riposo” anche di a 2/3 settimane. Tutto ciò è fisiologico e bisogna accettarlo rimanendo sereni. Il dimagrimento riprenderà in maniera del tutto naturale. Se ci si stressa si blocca ulteriormente il dimagrimento!
  2.  Se è vicino al suo obiettivo significa che ha raggiunto il suo peso forma e il suo fisico ha trovato quell’equilibrio ideale per il quale oltre non ritiene di perdere peso. In questo caso l’aspetto in studio per il mantenimento.

La velocità di dimagrimento la decide il nostro organismo, ci possono essere dei giorni in cui non si dimagrisce ed è inutile stressarsi pesandosi ogni giorni, l’importante è pesare meno ogni mese. 

VEDI ANCHE LA DOMANDA N° 1O NEL BOX “DOMANDE VARIE/ CURIOSITA'”

Category: Altro

Quando si sgarra nella fase di dimagrimento il nostro “motore si ingolfa” e blocca completamente il dimagrimento, quindi è da evitare.

LA DONNA blocca il dimagrimento per circa 5/7 giorni

L’UOMO blocca il dimagrimento per circa 3/5 giorni

Questo accade indipendentemente dal tipo di sgarro che si commette, non esiste uno sgarro meno grave o più grave, non c’entrano nulla le calorie o i grammi!

Il miglior rimedio è quello di proseguire i giorni post sgarro seguendo alla lettera le indicazioni del menù, evitando qualsiasi personalizzazione.

Il nostro corpo considera uno sgarro che interferisce negativamente sul dimagrimento:

  • mangiare qualsiasi tipo di alimento biochimicamente non idoneo
  • Non rispettare gli orari dei pasti (7/8.30; 12/13.30; 19/20.30; a dormire entro le ore 23 e sveglia entro le ore 8)
  • saltare i pasti / digiunare
  • assumere farmaci, medicinali omeopatici o integratori solubili
  • praticare attività fisica che stressa il corpo

*Se per qualche tuo motivo personale ritieni di non riuscire a rispettare le indicazioni del Metodo probabilmente è meglio che interrompi il percorso e lasci posto ad altri. Grazie.

Category: Altro

Praticare una regolare attività fisica fa certamente bene alla salute e questo è dimostrato da migliaia di studi internazionali tuttavia praticare sport può inibire il dimagrimento.

Vi spiego perché: durante l’attività fisica di intensità medio – alta il muscolo produce acido lattico, questo viene riversato nel sangue e trasportato nel fegato dove viene riconvertito in glucosio e riportato all’interno del muscolo. Questo glucosio in eccesso ovviamente passa nel pancreas dove secerne la secrezione di insulina che, a sua volta, inibisce la β-ossidazione ovvero quegli enzimi deputati al dimagrimento. Un processo fisiologico/biochimico semplicissimo ma che pochi (purtroppo) conoscono!

Come testimoniano i grandi medici dell’antichità, Ippocrate e Galeno, un corretto equilibrio alimentare è più importante di fare esercizio fisico.

Una volta raggiunto il dimagrimento desiderato si può  chiaramente svolgere regolare attività fisica.

Category: Altro

Quando ci si alimenta in maniera corretta ed equilibrata si producono alcuni ormoni definiti della “Sazietà”.

Uno di questi ormoni si chiama Colecistochinina (CCK)  ed è un ormone secreto dopo un pasto dal duodeno.

 

La conoscenza del sistema biologico che regola la fame e la sazietà è fondamentale per prevenire l’aumento eccessivo di peso, la diminuzione del metabolismo e linvecchiamento precoce.

Category: Altro

Gli spaghetti cotti al dente (massimo 5 minuti) hanno un indice glicemico basso (40), meno di pasta corta, ravioli o lasagne. Questo perché il processo di pastificazione che prevede l’estrusione della pasta determina la formazione di una pellicola protettiva, che contribuisce a rallentare la gelatinizzazione degli amidi durante la cottura e quindi la loro digestione.

L’indice glicemico basso determina un minor rilascio di insulina (aumentando di conseguenza il senso di sazietà), promuove l’ossidazione dei grassi e riduce la lipolisi; risulta quindi strategico per il nostro organismo.

Category: Altro
Domande Varie / Curiosità

NO, nel primo mese no.

Come vede nel menù sono già presenti molte scelte. Altre alternative verranno date al prossimo appuntamento. La invitiamo a provare tutte le proposte indicate anche se all’inizio il gusto potrebbe non essere di suo gradimento (anche il cervello si deve abituare).

Category: Altro

Se il suo medico curante è stato avvertito della sua malattia ed è d’accordo nel proseguire il percorso il consiglio è quello di non saltare l’appuntamento, Paolo Bianchini può farle le giuste variazioni del menù per riprendere nei migliori dei modi il percorso di benessere e dimagrimento, deve considerare che praticamente tutti i farmaci interrompono il dimagrimento.

Category: Altro

In generale la quantità di acqua ideale si aggira tra 1,5/2 lt di acqua al giorno, per chi fa sport 3lt. Per il metodo è indifferente se naturale o gasata e se assunta a pasto o fuori pasto, l’importante è bere*! Per facilitare l’assunzione di liquidi si possono assumere durante la giornata anche tisane alle erbe amare, NO infusi alla frutta, liquirizia, menta o succo di limone*.

*L’acqua è in grado di penetrare nelle sostanze alimentari e dall’apparato digerente, attraverso il sangue, raggiunge tutti gli organi ed elimina le sostanze dannose dal corpo. Ecco perchè è indispensabile fornire acqua all’organismo!

*Il succo di limone difetta della fibre che hanno potere saziante e non si può usare da mettere nell’acqua.

Category: Altro

Al massimo 3 (colazione, metà mattina, pranzo entro le ore 14), amari o dolcificati con fruttosio (a seconda delle indicazioni presenti nel menù) per il resto della giornata si possono bere tisane alle erbe amare (no infusi alla frutta) ed ovviamente abbondante acqua.

Vedi domanda n° 9 in “Chiarimenti sui cibi e abbinamenti proposti nel menù”

Category: Altro

Se ho terminato il percorso e sono nel mantenimento posso conciliare l’evento con il mio giorno libero e quindi sgarrare liberamente.

Se sono nella fase dimagrante devo ovviamente cercare di sgarrare il meno possibile prediligendo le proteine (carne o pesce). In queste occasioni speciali vanno bene anche tipi di carne o pesce che non sono presenti nel menù e possono essere cucinate come si desidera anche se sono unte, grasse o salate. Cosi facendo posso concedermi una fetta di torta o panettone, colomba ma devo evitare primi piatti e alcool.

 

Category: Altro

La cosa migliore e più semplice è quella di portarsi l’avanzo della cena precedente all’interno di un tupperware, viceversa se sono nel mantenimento posso conciliare l’uscita con il mio giorno libero e quindi sgarrare liberamente.

Category: Altro

Eviti di assumere altri cibi rispetto a quelli indicati nel suo menù. Può liberamente frullare i cibi indicati in modo da poterli mangiare senza nessuna difficoltà, continuare a dimagrire e accelerare la guarigione riducendo l’infiammazione. Unica accortezza eviti di mangiare le uova se sta assumendo antibiotici della classe dei sulfamidici.

Category: Altro

Fino a quando non si inizia il mantenimento nel percorso non è presente il giorno libero perché la vera libertà è alimentarsi secondo ciò di cui ha bisogno il corpo, non di quello che ci impone il cervello o la società con le sue abitudini malsane.

Concluso il percorso dimagrante con il mantenimento ci saranno da 1 a 3 giorni totalmente “diversi” a settimana.


Si ricorda che quando si sgarra nella fase di dimagrimento il nostro “motore si ingolfa” e blocca completamente il dimagrimento, quindi è da evitare.

LA DONNA blocca il dimagrimento per circa 5/7 giorni

L’UOMO blocca il dimagrimento per circa 3/5 giorni

Category: Altro
  • Considerando per certo che stia seguendo con scrupolo e perfetta aderenza le indicazioni del suo menù
  • che non stia assumendo farmaci come antibiotici, antinfiammatori, cortisonici o contraccettivi,
  • che non stia vivendo un periodo di stress particolarmente intenso con nervoso ed arrabbiature quotidiane
  • che non abbia iniziato a praticare attività fisica,

Ci sono altre 2 possibilità:

  1. Dopo un periodo dimagrante il corpo può decidere di prendersi un meritato “periodo di riposo” anche di a 2/3 settimane. Tutto ciò è fisiologico e bisogna accettarlo rimanendo sereni. Il dimagrimento riprenderà in maniera del tutto naturale. Se ci si stressa si blocca ulteriormente il dimagrimento!
  2.  Se è vicino al suo obiettivo significa che ha raggiunto il suo peso forma e il suo fisico ha trovato quell’equilibrio ideale per il quale oltre non ritiene di perdere peso. In questo caso l’aspetto in studio per il mantenimento.

La velocità di dimagrimento la decide il nostro organismo, ci possono essere dei giorni in cui non si dimagrisce ed è inutile stressarsi pesandosi ogni giorni, l’importante è pesare meno ogni mese. 

VEDI ANCHE LA DOMANDA N° 1O NEL BOX “DOMANDE VARIE/ CURIOSITA'”

Category: Altro

Quando si sgarra nella fase di dimagrimento il nostro “motore si ingolfa” e blocca completamente il dimagrimento, quindi è da evitare.

LA DONNA blocca il dimagrimento per circa 5/7 giorni

L’UOMO blocca il dimagrimento per circa 3/5 giorni

Questo accade indipendentemente dal tipo di sgarro che si commette, non esiste uno sgarro meno grave o più grave, non c’entrano nulla le calorie o i grammi!

Il miglior rimedio è quello di proseguire i giorni post sgarro seguendo alla lettera le indicazioni del menù, evitando qualsiasi personalizzazione.

Il nostro corpo considera uno sgarro che interferisce negativamente sul dimagrimento:

  • mangiare qualsiasi tipo di alimento biochimicamente non idoneo
  • Non rispettare gli orari dei pasti (7/8.30; 12/13.30; 19/20.30; a dormire entro le ore 23 e sveglia entro le ore 8)
  • saltare i pasti / digiunare
  • assumere farmaci, medicinali omeopatici o integratori solubili
  • praticare attività fisica che stressa il corpo

*Se per qualche tuo motivo personale ritieni di non riuscire a rispettare le indicazioni del Metodo probabilmente è meglio che interrompi il percorso e lasci posto ad altri. Grazie.

Category: Altro

Praticare una regolare attività fisica fa certamente bene alla salute e questo è dimostrato da migliaia di studi internazionali tuttavia praticare sport può inibire il dimagrimento.

Vi spiego perché: durante l’attività fisica di intensità medio – alta il muscolo produce acido lattico, questo viene riversato nel sangue e trasportato nel fegato dove viene riconvertito in glucosio e riportato all’interno del muscolo. Questo glucosio in eccesso ovviamente passa nel pancreas dove secerne la secrezione di insulina che, a sua volta, inibisce la β-ossidazione ovvero quegli enzimi deputati al dimagrimento. Un processo fisiologico/biochimico semplicissimo ma che pochi (purtroppo) conoscono!

Come testimoniano i grandi medici dell’antichità, Ippocrate e Galeno, un corretto equilibrio alimentare è più importante di fare esercizio fisico.

Una volta raggiunto il dimagrimento desiderato si può  chiaramente svolgere regolare attività fisica.

Category: Altro

Quando ci si alimenta in maniera corretta ed equilibrata si producono alcuni ormoni definiti della “Sazietà”.

Uno di questi ormoni si chiama Colecistochinina (CCK)  ed è un ormone secreto dopo un pasto dal duodeno.

 

La conoscenza del sistema biologico che regola la fame e la sazietà è fondamentale per prevenire l’aumento eccessivo di peso, la diminuzione del metabolismo e linvecchiamento precoce.

Category: Altro

Gli spaghetti cotti al dente (massimo 5 minuti) hanno un indice glicemico basso (40), meno di pasta corta, ravioli o lasagne. Questo perché il processo di pastificazione che prevede l’estrusione della pasta determina la formazione di una pellicola protettiva, che contribuisce a rallentare la gelatinizzazione degli amidi durante la cottura e quindi la loro digestione.

L’indice glicemico basso determina un minor rilascio di insulina (aumentando di conseguenza il senso di sazietà), promuove l’ossidazione dei grassi e riduce la lipolisi; risulta quindi strategico per il nostro organismo.

Category: Altro
Organizzazione dei pasti

NO, nel primo mese no.

Come vede nel menù sono già presenti molte scelte. Altre alternative verranno date al prossimo appuntamento. La invitiamo a provare tutte le proposte indicate anche se all’inizio il gusto potrebbe non essere di suo gradimento (anche il cervello si deve abituare).

Category: Altro

Se il suo medico curante è stato avvertito della sua malattia ed è d’accordo nel proseguire il percorso il consiglio è quello di non saltare l’appuntamento, Paolo Bianchini può farle le giuste variazioni del menù per riprendere nei migliori dei modi il percorso di benessere e dimagrimento, deve considerare che praticamente tutti i farmaci interrompono il dimagrimento.

Category: Altro

In generale la quantità di acqua ideale si aggira tra 1,5/2 lt di acqua al giorno, per chi fa sport 3lt. Per il metodo è indifferente se naturale o gasata e se assunta a pasto o fuori pasto, l’importante è bere*! Per facilitare l’assunzione di liquidi si possono assumere durante la giornata anche tisane alle erbe amare, NO infusi alla frutta, liquirizia, menta o succo di limone*.

*L’acqua è in grado di penetrare nelle sostanze alimentari e dall’apparato digerente, attraverso il sangue, raggiunge tutti gli organi ed elimina le sostanze dannose dal corpo. Ecco perchè è indispensabile fornire acqua all’organismo!

*Il succo di limone difetta della fibre che hanno potere saziante e non si può usare da mettere nell’acqua.

Category: Altro

Al massimo 3 (colazione, metà mattina, pranzo entro le ore 14), amari o dolcificati con fruttosio (a seconda delle indicazioni presenti nel menù) per il resto della giornata si possono bere tisane alle erbe amare (no infusi alla frutta) ed ovviamente abbondante acqua.

Vedi domanda n° 9 in “Chiarimenti sui cibi e abbinamenti proposti nel menù”

Category: Altro

Se ho terminato il percorso e sono nel mantenimento posso conciliare l’evento con il mio giorno libero e quindi sgarrare liberamente.

Se sono nella fase dimagrante devo ovviamente cercare di sgarrare il meno possibile prediligendo le proteine (carne o pesce). In queste occasioni speciali vanno bene anche tipi di carne o pesce che non sono presenti nel menù e possono essere cucinate come si desidera anche se sono unte, grasse o salate. Cosi facendo posso concedermi una fetta di torta o panettone, colomba ma devo evitare primi piatti e alcool.

 

Category: Altro

La cosa migliore e più semplice è quella di portarsi l’avanzo della cena precedente all’interno di un tupperware, viceversa se sono nel mantenimento posso conciliare l’uscita con il mio giorno libero e quindi sgarrare liberamente.

Category: Altro

Eviti di assumere altri cibi rispetto a quelli indicati nel suo menù. Può liberamente frullare i cibi indicati in modo da poterli mangiare senza nessuna difficoltà, continuare a dimagrire e accelerare la guarigione riducendo l’infiammazione. Unica accortezza eviti di mangiare le uova se sta assumendo antibiotici della classe dei sulfamidici.

Category: Altro

Fino a quando non si inizia il mantenimento nel percorso non è presente il giorno libero perché la vera libertà è alimentarsi secondo ciò di cui ha bisogno il corpo, non di quello che ci impone il cervello o la società con le sue abitudini malsane.

Concluso il percorso dimagrante con il mantenimento ci saranno da 1 a 3 giorni totalmente “diversi” a settimana.


Si ricorda che quando si sgarra nella fase di dimagrimento il nostro “motore si ingolfa” e blocca completamente il dimagrimento, quindi è da evitare.

LA DONNA blocca il dimagrimento per circa 5/7 giorni

L’UOMO blocca il dimagrimento per circa 3/5 giorni

Category: Altro
  • Considerando per certo che stia seguendo con scrupolo e perfetta aderenza le indicazioni del suo menù
  • che non stia assumendo farmaci come antibiotici, antinfiammatori, cortisonici o contraccettivi,
  • che non stia vivendo un periodo di stress particolarmente intenso con nervoso ed arrabbiature quotidiane
  • che non abbia iniziato a praticare attività fisica,

Ci sono altre 2 possibilità:

  1. Dopo un periodo dimagrante il corpo può decidere di prendersi un meritato “periodo di riposo” anche di a 2/3 settimane. Tutto ciò è fisiologico e bisogna accettarlo rimanendo sereni. Il dimagrimento riprenderà in maniera del tutto naturale. Se ci si stressa si blocca ulteriormente il dimagrimento!
  2.  Se è vicino al suo obiettivo significa che ha raggiunto il suo peso forma e il suo fisico ha trovato quell’equilibrio ideale per il quale oltre non ritiene di perdere peso. In questo caso l’aspetto in studio per il mantenimento.

La velocità di dimagrimento la decide il nostro organismo, ci possono essere dei giorni in cui non si dimagrisce ed è inutile stressarsi pesandosi ogni giorni, l’importante è pesare meno ogni mese. 

VEDI ANCHE LA DOMANDA N° 1O NEL BOX “DOMANDE VARIE/ CURIOSITA'”

Category: Altro

Quando si sgarra nella fase di dimagrimento il nostro “motore si ingolfa” e blocca completamente il dimagrimento, quindi è da evitare.

LA DONNA blocca il dimagrimento per circa 5/7 giorni

L’UOMO blocca il dimagrimento per circa 3/5 giorni

Questo accade indipendentemente dal tipo di sgarro che si commette, non esiste uno sgarro meno grave o più grave, non c’entrano nulla le calorie o i grammi!

Il miglior rimedio è quello di proseguire i giorni post sgarro seguendo alla lettera le indicazioni del menù, evitando qualsiasi personalizzazione.

Il nostro corpo considera uno sgarro che interferisce negativamente sul dimagrimento:

  • mangiare qualsiasi tipo di alimento biochimicamente non idoneo
  • Non rispettare gli orari dei pasti (7/8.30; 12/13.30; 19/20.30; a dormire entro le ore 23 e sveglia entro le ore 8)
  • saltare i pasti / digiunare
  • assumere farmaci, medicinali omeopatici o integratori solubili
  • praticare attività fisica che stressa il corpo

*Se per qualche tuo motivo personale ritieni di non riuscire a rispettare le indicazioni del Metodo probabilmente è meglio che interrompi il percorso e lasci posto ad altri. Grazie.

Category: Altro

Praticare una regolare attività fisica fa certamente bene alla salute e questo è dimostrato da migliaia di studi internazionali tuttavia praticare sport può inibire il dimagrimento.

Vi spiego perché: durante l’attività fisica di intensità medio – alta il muscolo produce acido lattico, questo viene riversato nel sangue e trasportato nel fegato dove viene riconvertito in glucosio e riportato all’interno del muscolo. Questo glucosio in eccesso ovviamente passa nel pancreas dove secerne la secrezione di insulina che, a sua volta, inibisce la β-ossidazione ovvero quegli enzimi deputati al dimagrimento. Un processo fisiologico/biochimico semplicissimo ma che pochi (purtroppo) conoscono!

Come testimoniano i grandi medici dell’antichità, Ippocrate e Galeno, un corretto equilibrio alimentare è più importante di fare esercizio fisico.

Una volta raggiunto il dimagrimento desiderato si può  chiaramente svolgere regolare attività fisica.

Category: Altro

Quando ci si alimenta in maniera corretta ed equilibrata si producono alcuni ormoni definiti della “Sazietà”.

Uno di questi ormoni si chiama Colecistochinina (CCK)  ed è un ormone secreto dopo un pasto dal duodeno.

 

La conoscenza del sistema biologico che regola la fame e la sazietà è fondamentale per prevenire l’aumento eccessivo di peso, la diminuzione del metabolismo e linvecchiamento precoce.

Category: Altro

Gli spaghetti cotti al dente (massimo 5 minuti) hanno un indice glicemico basso (40), meno di pasta corta, ravioli o lasagne. Questo perché il processo di pastificazione che prevede l’estrusione della pasta determina la formazione di una pellicola protettiva, che contribuisce a rallentare la gelatinizzazione degli amidi durante la cottura e quindi la loro digestione.

L’indice glicemico basso determina un minor rilascio di insulina (aumentando di conseguenza il senso di sazietà), promuove l’ossidazione dei grassi e riduce la lipolisi; risulta quindi strategico per il nostro organismo.

Category: Altro
Limiti psicologici al cambiamento – Disturbi fisici primi giorni

NO, nel primo mese no.

Come vede nel menù sono già presenti molte scelte. Altre alternative verranno date al prossimo appuntamento. La invitiamo a provare tutte le proposte indicate anche se all’inizio il gusto potrebbe non essere di suo gradimento (anche il cervello si deve abituare).

Category: Altro

Se il suo medico curante è stato avvertito della sua malattia ed è d’accordo nel proseguire il percorso il consiglio è quello di non saltare l’appuntamento, Paolo Bianchini può farle le giuste variazioni del menù per riprendere nei migliori dei modi il percorso di benessere e dimagrimento, deve considerare che praticamente tutti i farmaci interrompono il dimagrimento.

Category: Altro

In generale la quantità di acqua ideale si aggira tra 1,5/2 lt di acqua al giorno, per chi fa sport 3lt. Per il metodo è indifferente se naturale o gasata e se assunta a pasto o fuori pasto, l’importante è bere*! Per facilitare l’assunzione di liquidi si possono assumere durante la giornata anche tisane alle erbe amare, NO infusi alla frutta, liquirizia, menta o succo di limone*.

*L’acqua è in grado di penetrare nelle sostanze alimentari e dall’apparato digerente, attraverso il sangue, raggiunge tutti gli organi ed elimina le sostanze dannose dal corpo. Ecco perchè è indispensabile fornire acqua all’organismo!

*Il succo di limone difetta della fibre che hanno potere saziante e non si può usare da mettere nell’acqua.

Category: Altro

Al massimo 3 (colazione, metà mattina, pranzo entro le ore 14), amari o dolcificati con fruttosio (a seconda delle indicazioni presenti nel menù) per il resto della giornata si possono bere tisane alle erbe amare (no infusi alla frutta) ed ovviamente abbondante acqua.

Vedi domanda n° 9 in “Chiarimenti sui cibi e abbinamenti proposti nel menù”

Category: Altro

Se ho terminato il percorso e sono nel mantenimento posso conciliare l’evento con il mio giorno libero e quindi sgarrare liberamente.

Se sono nella fase dimagrante devo ovviamente cercare di sgarrare il meno possibile prediligendo le proteine (carne o pesce). In queste occasioni speciali vanno bene anche tipi di carne o pesce che non sono presenti nel menù e possono essere cucinate come si desidera anche se sono unte, grasse o salate. Cosi facendo posso concedermi una fetta di torta o panettone, colomba ma devo evitare primi piatti e alcool.

 

Category: Altro

La cosa migliore e più semplice è quella di portarsi l’avanzo della cena precedente all’interno di un tupperware, viceversa se sono nel mantenimento posso conciliare l’uscita con il mio giorno libero e quindi sgarrare liberamente.

Category: Altro

Eviti di assumere altri cibi rispetto a quelli indicati nel suo menù. Può liberamente frullare i cibi indicati in modo da poterli mangiare senza nessuna difficoltà, continuare a dimagrire e accelerare la guarigione riducendo l’infiammazione. Unica accortezza eviti di mangiare le uova se sta assumendo antibiotici della classe dei sulfamidici.

Category: Altro

Fino a quando non si inizia il mantenimento nel percorso non è presente il giorno libero perché la vera libertà è alimentarsi secondo ciò di cui ha bisogno il corpo, non di quello che ci impone il cervello o la società con le sue abitudini malsane.

Concluso il percorso dimagrante con il mantenimento ci saranno da 1 a 3 giorni totalmente “diversi” a settimana.


Si ricorda che quando si sgarra nella fase di dimagrimento il nostro “motore si ingolfa” e blocca completamente il dimagrimento, quindi è da evitare.

LA DONNA blocca il dimagrimento per circa 5/7 giorni

L’UOMO blocca il dimagrimento per circa 3/5 giorni

Category: Altro
  • Considerando per certo che stia seguendo con scrupolo e perfetta aderenza le indicazioni del suo menù
  • che non stia assumendo farmaci come antibiotici, antinfiammatori, cortisonici o contraccettivi,
  • che non stia vivendo un periodo di stress particolarmente intenso con nervoso ed arrabbiature quotidiane
  • che non abbia iniziato a praticare attività fisica,

Ci sono altre 2 possibilità:

  1. Dopo un periodo dimagrante il corpo può decidere di prendersi un meritato “periodo di riposo” anche di a 2/3 settimane. Tutto ciò è fisiologico e bisogna accettarlo rimanendo sereni. Il dimagrimento riprenderà in maniera del tutto naturale. Se ci si stressa si blocca ulteriormente il dimagrimento!
  2.  Se è vicino al suo obiettivo significa che ha raggiunto il suo peso forma e il suo fisico ha trovato quell’equilibrio ideale per il quale oltre non ritiene di perdere peso. In questo caso l’aspetto in studio per il mantenimento.

La velocità di dimagrimento la decide il nostro organismo, ci possono essere dei giorni in cui non si dimagrisce ed è inutile stressarsi pesandosi ogni giorni, l’importante è pesare meno ogni mese. 

VEDI ANCHE LA DOMANDA N° 1O NEL BOX “DOMANDE VARIE/ CURIOSITA'”

Category: Altro

Quando si sgarra nella fase di dimagrimento il nostro “motore si ingolfa” e blocca completamente il dimagrimento, quindi è da evitare.

LA DONNA blocca il dimagrimento per circa 5/7 giorni

L’UOMO blocca il dimagrimento per circa 3/5 giorni

Questo accade indipendentemente dal tipo di sgarro che si commette, non esiste uno sgarro meno grave o più grave, non c’entrano nulla le calorie o i grammi!

Il miglior rimedio è quello di proseguire i giorni post sgarro seguendo alla lettera le indicazioni del menù, evitando qualsiasi personalizzazione.

Il nostro corpo considera uno sgarro che interferisce negativamente sul dimagrimento:

  • mangiare qualsiasi tipo di alimento biochimicamente non idoneo
  • Non rispettare gli orari dei pasti (7/8.30; 12/13.30; 19/20.30; a dormire entro le ore 23 e sveglia entro le ore 8)
  • saltare i pasti / digiunare
  • assumere farmaci, medicinali omeopatici o integratori solubili
  • praticare attività fisica che stressa il corpo

*Se per qualche tuo motivo personale ritieni di non riuscire a rispettare le indicazioni del Metodo probabilmente è meglio che interrompi il percorso e lasci posto ad altri. Grazie.

Category: Altro

Praticare una regolare attività fisica fa certamente bene alla salute e questo è dimostrato da migliaia di studi internazionali tuttavia praticare sport può inibire il dimagrimento.

Vi spiego perché: durante l’attività fisica di intensità medio – alta il muscolo produce acido lattico, questo viene riversato nel sangue e trasportato nel fegato dove viene riconvertito in glucosio e riportato all’interno del muscolo. Questo glucosio in eccesso ovviamente passa nel pancreas dove secerne la secrezione di insulina che, a sua volta, inibisce la β-ossidazione ovvero quegli enzimi deputati al dimagrimento. Un processo fisiologico/biochimico semplicissimo ma che pochi (purtroppo) conoscono!

Come testimoniano i grandi medici dell’antichità, Ippocrate e Galeno, un corretto equilibrio alimentare è più importante di fare esercizio fisico.

Una volta raggiunto il dimagrimento desiderato si può  chiaramente svolgere regolare attività fisica.

Category: Altro

Quando ci si alimenta in maniera corretta ed equilibrata si producono alcuni ormoni definiti della “Sazietà”.

Uno di questi ormoni si chiama Colecistochinina (CCK)  ed è un ormone secreto dopo un pasto dal duodeno.

 

La conoscenza del sistema biologico che regola la fame e la sazietà è fondamentale per prevenire l’aumento eccessivo di peso, la diminuzione del metabolismo e linvecchiamento precoce.

Category: Altro

Gli spaghetti cotti al dente (massimo 5 minuti) hanno un indice glicemico basso (40), meno di pasta corta, ravioli o lasagne. Questo perché il processo di pastificazione che prevede l’estrusione della pasta determina la formazione di una pellicola protettiva, che contribuisce a rallentare la gelatinizzazione degli amidi durante la cottura e quindi la loro digestione.

L’indice glicemico basso determina un minor rilascio di insulina (aumentando di conseguenza il senso di sazietà), promuove l’ossidazione dei grassi e riduce la lipolisi; risulta quindi strategico per il nostro organismo.

Category: Altro
E’ UTILE PARTECIPARE ALLA LEZIONE DI NUTRIZIONE CONSAPEVOLE?

Si, è fortemente raccomandata, soprattutto per chi ha già “provato” diete prima di approcciarsi a MetodoBianchini.

UN UNICO INCONTRO PER SAPERE TUTTO!

Vi fornirà gli strumenti per MODIFICARE LE ABITUDINI sbagliate, sia alimentari che di stile di vita, nel rispetto del proprio benessere psico-fisico.

Vi sarà utile per aumentare la vostra MOTIVAZIONE e raggiungere facilmente l’obiettivo prefissato.

Vi aiuterà a SUPERARE LE DIFFICOLTÀ identificando e correggendo le idee e le emozioni disfunzionali che possono minare i propositi di dimagrire.

Vi insegnerà a METTERE IN PRATICA in modo efficace e costante le indicazioni di MetodoBianchini.

Vi spiegherà come non COMMETTERE ERRORI durante il percorso alimentare e CHIARIRVI definitivamente le idee sul metodo e sul cibo.

Vi farà conoscere la VERITA’ sul cibo una volta per tutte: «Ogni verità passa attraverso tre fasi: all’inizio è ridicolizzata, poi è violentemente contrastata, infine la si accetta come evidente» – Arthur Schopenhauer

La lezione di nutrizione consapevole prevede un unico incontro collettivo presso il nostro studio dalla durata di circa 2h. 

FINALMENTE SI RIPARTE IN SICUREZZA! PROSSIMA LEZIONE MARTEDI’ 13 LUGLIO ORE 20! RISERVA IL TUO POSTO CHIAMANDO IN SEGRETERIA.