Top

Bye bye farina bianca!

Bye bye farina bianca!

Il cibo al giorno d’oggi è pieno di zuccheri, anche se spesso non ce ne accorgiamo in quanto vengono introdotti sotto forma di qualche altra sostanza ugualmente zuccherina.

Un alimento che influisce parecchio sulla nostra salute è la farina bianca. Essa viene chiamata così perché viene macinata e raffinata più volte, in modo da renderla facilmente lavorabile per produrre prodotti da forno, pasta e tutti i cibi che la contengono. Però più una farina è raffinata, più si impoverisce dei nutrienti che contiene e più il suo contenuto di zuccheri aumenta.

Per la nostra gioia, esistono altri tipi di farine, meno zuccherine, molto più nutrienti e ricche di fibra.

E’ proprio la maggior fibra contenuta ad abbassare i livelli glicemici in quanto la presenza di quest’ultima rallenta il tempo di transito dell’alimento nell’intestino e di conseguenza ritarda anche l’assorbimento degli zuccheri.

Alternative “più salutari” alla Farina bianca sono:

– GRANO SARACENO: Esso presenta caratteristiche nutrizionali molto simili ad un cereale e spesso viene impiegato come se lo fosse, ma in realtà non appartiene alla famiglia delle Graminacee. La farina che si ricava da questa è priva di glutine e ha elevate proprietà nutritive: è ricca di magnesio, potassio e flavonoidi (degli importanti antiossidanti).

– QUINOA: Spesso definita “pseudo-cereale” poiché non è un cereale. E’ priva di glutine, ha un basso indice glicemico ed possiede un buon numero di aminoacidi essenziali. Inoltre è ricca di zinco e il suo contenuto vitaminico è ottimo.

– FARRO: Il farro è un vero e proprio cereale, e rappresenta la più antica varietà di frumento coltivata e consumata dall’uomo. La sua farina contiene glutine, è particolarmente ricca in proteine e in vitamine del complesso B.

– FARINA DI CECI: dai ceci è possibile ricavare una farina a basso indice glicemico che può essere utilizzata in alternativa alle farine tradizionali.

Introdurre qualche semplice e gustosa modifica al nostro stile di vita è facile e può portare a significativi benefici.

Dr. Paolo Bianchini

Condividi